Fly Europe: a Parigi lo show vince sulla pioggia

13 Settembre 2017

Successo ai padroni di casa della Francia nella seconda tappa. Azzurri quinti con la lunghista Vicenzino leader della prima manche. Prossimo appuntamento del circuito internazionale a Roma (20 settembre) in Piazza del Popolo.


 

Seconda tappa stagionale per Fly Europe, approdato oggi a Parigi. Il circuito internazionale di street athletics, dopo l’appuntamento inaugurale di Berlino, questo pomeriggio è andato in scena ai piedi della Torre Eiffel con tre gare: salto in lungo femminile, sprint e salto con l’asta maschili. Le stesse specialità che daranno vita a una serie di sfide spettacolari tra una settimana, mercoledì 20 settembre in Piazza del Popolo a Roma. Nella capitale francese, il team dell’Italia ha chiuso in quinta posizione con 24,5 punti. Vittoria ai padroni di casa della Francia (41) davanti a Spagna e Germania, entrambe a 34, con il quarto posto della Gran Bretagna (32,5) in una manifestazione disputata sotto la pioggia battente a Place Jacques Rueff. Non è mancato però il divertimento per il pubblico, con il risultato finale sempre in bilico grazie al format che in ogni turno assegna punteggi parziali.

Anche in quest’occasione, il maggior bottino per gli azzurri viene dal lungo femminile in cui Tania Vicenzino raccoglie un totale di 15,5 punti. La 31enne dell’Esercito apre nel migliore dei modi con il successo nella prima manche atterrando a 6,07. Poi la saltatrice friulana, che in carriera ha vinto otto titoli italiani consecutivi tra il 2007 e il 2014, si dimostra costante piazzandosi seconda (5,99), terza ex aequo (5,93) e nuovamente seconda (5,99) mentre la tedesca Claudia Salman-Rath, bronzo europeo indoor, domina la seconda manche (6,39) e la quarta (6,20), con la spagnola Juliet Itoya capofila della terza (6,35).

Nel salto con l’asta gli atleti possono scegliere la misura e Claudio Stecchi si cimenta a 4,50 in tutti e quattro i tentativi, su una pedana bagnata e con rincorsa ridotta viste le condizioni meteo. Dopo un nullo iniziale il 25enne fiorentino delle Fiamme Gialle, medaglia di bronzo quest’anno alle Universiadi di Taipei, supera la quota alla seconda e alla terza, per finire con una prova non riuscita. Il francese Kévin Menaldo sbaglia il primo salto a 5,02 e allora basta 4,81 allo spagnolo Igor Bychkov per conquistare la manche di avvio, ma il transalpino si aggiudica le tre successive: 5,05 e 5,06 valicando anche 5,12 nel turno conclusivo.

Stavolta la pista è a due corsie per le gare di sprint maschile sulla distanza dei 35 metri, che prevedono quindi una fase di qualificazione con due prove a cronometro individuale (conta il miglior risultato per ogni velocista), poi duelli di semifinale e finale. L’azzurro Luca Antonio Cassano fa segnare il quarto tempo con 4.49 nella prima manche e invece è quinto nella seconda in 4.50. Per il 22enne pugliese dell’Atletica Firenze Marathon, settimo nei 100 metri agli Europei U23, non c’è l’ingresso nella fase a eliminazione diretta in cui svetta il francese Jimmy Vicaut con 4.35 in finale sul tedesco Julian Reus, terzo posto al britannico James Dasaolu che in 4.44 precede lo spagnolo Angel David Rodriguez nella sfida di consolazione. Il crono più rapido arriva comunque dalla seconda prova eliminatoria con 4.26 per Vicaut, finalista sui 100 ai Mondiali di Londra dove si è piazzato sesto. E ora l’attenzione si sposta su Roma, che tra sette giorni (con ingresso gratuito dalle ore 17.00 del 20 settembre in Piazza del Popolo) accoglierà il terzo e conclusivo evento per l’edizione 2017 di Fly Europe.

l.c.

VIDEO | GLI AZZURRI A PARIGI DANNO APPUNTAMENTO AL FLY EUROPE DI ROMA

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su: