Lanzada, montagna mondiale per gli under 18

14 Giugno 2018

L’Italia ospita sabato 16 giugno, in Valmalenco (Sondrio), la WMRA International Youth Cup. Oltre al massimo evento iridato allievi di corsa in montagna, prevista anche la rassegna tricolore cadetti.


 

di Cesare Rizzi

Per la settima volta in Italia, per la prima volta in Lombardia. La 13esima edizione della WMRA International Youth Cup, la più importante competizione di corsa in montagna al mondo in chiave under 18, si svolgerà sabato 16 giugno a Lanzada (Sondrio), in Valmalenco. Si correrà su un tracciato collaudato di 2 km da percorrere due volte per una distanza complessiva di 4300 metri e un dislivello di 290 metri: il via verrà dato dal centro di Lanzada, poi si salirà verso l’Alpeggio Ponte prima della picchiata verso la base di partenza. Al via 99 atleti in rappresentanza di 15 Paesi. Antipasto decisamente ricco della rassegna sarà il Campionato Italiano per Regioni Cadetti con 62 atleti della categoria under 16 complessivamente impegnati. La Sportiva Lanzada organizzatrice (con l’appoggio della locale amministrazione comunale) ha potuto proporre due importanti “prove generali” in vista dell’appuntamento: nel 2016 la prima tappa (con percorso di salita e discesa) del Campionato Italiano Assoluto di corsa in montagna, mentre un anno fa il piccolo centro della Valmalenco (1338 abitanti) ha ospitato il Campionato Italiano di staffette Allievi e il Trofeo Nazionale di staffette Cadetti.

UNDER 18 MASCHILE - Il campione in carica, trionfatore a Gagliano del Capo 2017, non ci sarà: Alain Cavagna sabato 16 giugno scenderà in pista a Rieti nei 3000 metri del Campionato Italiani Allievi. A difendere i colori azzurri è chiamato quindi il vicecampione italiano in carica di categoria Alessandro Rossi (As Lanzada), già decimo alla WMRA International Youth Cup 2017, e con lui anche la terza forza della rassegna nazionale di Vezza d’Oglio (Brescia), ovvero Giacomo Bruno (Atl. Pinerolo). A completare il quartetto Senetayhu Masè (Atl. Tione), terzo nella gara tricolore della scorsa stagione, e l’esordiente in azzurro Rocco Baldini (Pol. Albosaggia). In campo straniero presenti due inglesi già approdati in top ten un anno fa come Euan Brennan e Matthew Mackay. Oltre alla rappresentativa dell’Inghilterra (presenti anche con proprie squadre Scozia, Galles e Irlanda del Nord) da tenere d’occhio le selezioni di Turchia e Romania.

UNDER 18 FEMMINILE - Italia a trazione Alto Adige con la campionessa italiana allieve in carica Katja Pattis (Suedtirol Team Club), sorella del vicecampione mondiale under 20 Daniel e tricolore cadette dei 1200 metri siepi, e con due atlete dello Sportclub Merano come Veronika Hoelzl ed Emma Elisabeth Garber, insieme alla lombarda Elisa Pastorelli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni). La squadra azzurra è composta di fatto dalle prime quattro atlete al traguardo dell’ultima rassegna tricolore. Le principali rivali appaiono come da recente tradizione le atlete turche: Ruken Tek e Dilek Ozturk, già rispettivamente quinta e sesta, guidano la selezione. Attenzione anche a Irina Bordeianu, romena 15esima ai Mondiali under 20 di Premana nella scorsa estate, nonostante fosse al primo anno allieva.

LA STORIA - Campioni in carica sono la trentina Nadia Battocletti e il bergamasco Alain Cavagna nelle prove individuali e l’Italia femminile e la Turchia maschile nel match a squadre. Nell’albo d’oro della manifestazione figurano i nomi di Xavier Chevrier (futuro iridato juniores e campione europeo assoluto) nel 2007 (con lui salì sul podio Jonathan Brownlee, britannico futuro argento olimpico nel triathlon) e Yeman Crippa nel 2012. Nelle 12 edizioni già disputate gli azzurrini vantano 7 successi individuali (5 maschili e 2 femminili) e 8 titoli a squadre (equamente divisi tra i due settori).

CADETTI - La Lombardia campione in carica schiera al maschile il primo, il secondo e il quarto classificato dell’edizione 2017: Mattia Zen (Atl. Malnate), Matteo Bardea (As Lanzada) e Davide Curioni (Gp Santi Nuova Olonio). Al femminile la punta è il bronzo tricolore Chiara Begnis (Atl. Valle Brembana). Estremamente competitivo anche il Piemonte, al via con i ragazzi che hanno dominato la scena maschile quest’anno a Gubbio nei Campionati Italiani Cadetti di cross: Teshale Zanchetta (Vittorio Alfieri Asti) ed Elia Mattio (Pod. Valle Varaita). Il Trentino sarà guidato da Luna Giovanetti (Atl. Trento), due volte campionessa italiana cadette di corsa in montagna. Tra le prove di contorno alla rassegna internazionale allievi sono previste anche gare riservate alle categorie ragazzi ed esordienti: saranno circa 250 gli atleti sulle strade e sui sentieri di Lanzada.

DIRETTA VIDEO - La manifestazione verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook Tele Sondrio News e sul sito di Tele Sondrio News. Gli arrivi del tricolore cadetti e della Youth Cup andranno in onda anche in diretta sulla pagina Facebook FIDAL Lombardia.

PROGRAMMA ORARIO
Venerdì 15 giugno
18.30 Cerimonia d’apertura in sala Maria Ausiliatrice

Sabato 16 giugno
8.30 Partenza gare promozionali Esordienti M/F e Ragazzi/e
9.45 Partenza Cadette (2150 metri, dislivello 145 metri)
10.10 Partenza Cadetti (2850 metri, dislivello 345 metri)
11.00 Partenza WMRA International Youth Cup femminile (4300 metri, dislivello 290 metri)
11.45 Partenza WMRA International Youth Cup maschile (4300 metri, dislivello 290 metri)
14.30 Premiazione Campionato Italiano per Regioni Cadetti/e
20.00 Premiazione WMRA International Youth Cup

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su: