Vicenza e Rieti con debutti azzurri

09 Luglio 2020

Sabato in Veneto comincia la stagione di Strati nel lungo, Cestonaro negli ostacoli, Fantini martello, Rosa peso. Al Guidobaldi Hooper 100-200, Lukudo 100-300, Galvan 300, Lambrughi 400hs

 

Molti esordi azzurri su due dei campi principali di un ricco weekend d’atletica, a Rieti e Vicenza, oltre ai già annunciati Marcell Jacobs nei 100 (sabato con batteria alle 16.55 e finale alle 18.30 allo stadio Guidobaldi) e Leonardo Fabbri nel peso (sabato alle 20.45 al Meeting Brazzale). La pista di Rieti ospiterà il debutto stagionale della sprinter Gloria Hooper (Carabinieri), seconda frazionista della staffetta 4x100 finalista mondiale e primatista italiana. L’azzurra è attesa dal doppio impegno 100+200, sabato nella distanza più breve, domenica in quella più lunga, ed è il ritorno alle gare dai Mondiali Militari dello scorso ottobre a Wuhan, in Cina. Anche al femminile, quindi, si annuncia un 100 metri di sicuro interesse, con l’altro esordio di una staffettista azzurra, stavolta della 4x400: è Raphaela Lukudo (Esercito) che ha scelto di testarsi sul rettilineo e poi anche sui 300 metri, prima di cominciare nei “suoi” 400 metri a Savona il 16 luglio. Sempre sui 100 di Rieti è in programma anche il secondo blitz stagionale sulla distanza per l’ostacolista Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) a sette giorni dal confortante doppio 12.93 nei 100hs, per limare altri centesimi all’11.94 di Formia sulla distanza piana. Con loro anche le quattrocentiste Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) ed Elisabetta Vandi (Fiamme Oro), e le junior Chiara Gherardi (Fiamme Gialle) e Melissa Mogliani Tartabini (Grottini Team Recanati). Al maschile, oltre a Jacobs (Fiamme Oro), è atteso di nuovo Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia) su 100 e 200, come sabato scorso alla Fastweb Cup (20.95 nei 200). Novità nelle iscrizioni sui 300 metri: sulla pista di casa romperà il ghiaccio il primatista italiano Matteo Galvan (Fiamme Gialle), finalista mondiale con la staffetta 4x400 a Doha, capace di 32.01 sulla distanza a Rietimeeting nel 2014.

Il Trofeo Città di Rieti anche per la “prima” di Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946) nei 400hs: la pista gli porta fortuna, è quella del 48.99 di due anni fa, crono che l’ha reso il quarto azzurro di sempre, in una specialità su cui invece si cimenterà per la prima volta il quattrocentista Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), buon interprete dei 300hs da cadetto. Al via anche Mattia Contini (Aeronautica). Sulla pedana del triplo saltano Tobia Bocchi (Carabinieri) e Dariya Derkach (Aeronautica), alto per Erika Furlani (Fiamme Oro). Tanti lanci: di nuovo Carolina Visca (Fiamme Gialle) dopo il 55,75 d’esordio nel giavellotto, bis anche per Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) nel disco, riparte il bronzo europeo under 20 del martello Giorgio Olivieri (Carabinieri).

Al Meeting Brazzale di Vicenza, Leo Fabbri (Aeronautica) lancia di sera, con i due compagni di allenamento Zane Weir (Enterprise Sport&Service) e Lorenzo Del Gatto (Carabinieri). Non mancherà Daisy Osakue (Fiamme Gialle) reduce dal 58,21 di domenica scorsa a Novara nel disco (a Vicenza farà anche il peso) e il settore dei lanci offre pure un paio di debutti da seguire: torna il bronzo europeo under 23 Sara Fantini (Carabinieri) nel martello e apre il 2020 all’aperto la pluricampionessa italiana e bronzo continentale del 2012 Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso. Tra le gare più attese c’è il salto in lungo che schiera la padrona di casa Laura Strati (Atl. Vicentina), al primo appuntamento all’aperto dopo il titolo italiano indoor conquistato ad Ancona: tra le altre, sarà opposta a Carol Zangobbo (Assindustria Sport Padova). E dopo l’operazione di fine marzo al ginocchio destro, Vicenza riabbraccia anche la triplista Ottavia Cestonaro (Carabinieri) che parte dai 100hs. Nei 100 è iscritto Giovanni Galbieri (Aeronautica), negli 800 Stefano Migliorati (San Rocchino), Manuel Lando (Atl. Vicentina) nell’alto.

TAC - Nei test di allenamento certificato di oggi, a Modena il 23enne sprinter Diego Pettorossi (Sef Virtus Emilsider Bologna) corre i 100 in 10.58 (-0.5), a sei centesimi dal personale, e si aggiudica nettamente la sfida con Freider Fornasari (La Fratellanza 1874 Modena, 10.75). Sui 400 metri sfiora il proprio limite Laura Elena Rami (Cus Bologna) con 56.26 davanti alla coetanea Alessandra Morandi (La Fratellanza), classe 2002, che si migliora in 56.48. Nel disco lo junior Simon Zeudjio (Cus Parma) si porta a 49,29 con l’attrezzo assoluto da 2 chilogrammi. A San Vito al Tagliamento (Pordenone) 24.40 (+0.6) è il crono nei 200 per la promessa Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli) mentre al maschile il 22enne Cristiano Giovanatto (Atl. Malignani Libertas Udine) scende a 21.69 (+0.3) e sui 110 ostacoli prevale Gabriele Crnigoj (Malignani) in 14.46 (-0.1). Dai lanci arriva quindi il 65,39 del non ancora 18enne giavellottista Michele Fina (Atl. Brugnera Friulintagli). Nell’impianto di San Giovanni Lupatoto (Verona) protagonisti invece i giovanissimi, in una manifestazione dedicata interamente ai cadetti.

AGGIORNATO VENERDÌ 10 LUGLIO ORE 11.00

naz.orl. - l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI (Rieti)/Entries
- ISCRITTI (Vicenza)/Entries


Condividi con
Seguici su: