Cassino, le medaglie laziali del cross master

13 Febbraio 2020

Ottimi risultati di squadra e individuali nel campionato italiano individuale e di società di corsa campestre organizzato dal Cus. Tutti i protagonisti

 

di Moreno Saddi

Il Lazio ben figura ai campionati italiani di corsa campestre master a Cassino. Quinte le donne della società Giovanni Scavo 2000 e al nono posto quella maschile dell’Atletica La Sbarra. A livello individuale, secondi Umberto Persi e Walter Michesi, terzi Giuseppe D’Antone e Francesco Mallozzi. Per le donne, seconda Paola D’Orazio, terze Laura Antico e Anna Patelli.

La città di Cassino, in provincia di Frosinone, sta diventando sempre di più il centro di moltissime manifestazioni atletiche dedicate alla corsa campestre. Il livello cresce e oltre alle gare regionali, tra cui anche quelle degli studenteschi, domenica 9 febbraio, il Cus Cassino ha organizzato perfettamente quella dedicata agli atleti master, il campionato italiano individuale e di società di corsa campestre, sotto la supervisione del presidente del Cus Cassino, il prof. Carmine Calce e il prof. Agostino Terranova, in veste di responsabile tecnico dell’evento. Dal venerdì alla domenica la Rocca Janula che sovrasta Cassino è stata illuminata col tricolore, con l’accensione da parte del sindaco della città Enzo Salera.

ISCRITTI E CAMPO DI GARA – Il luogo ormai collaudato per i vari percorsi di gara è sempre quello adiacente al Rettorato dell’Università di Cassino. Gli iscritti totali alle competizioni sono stati 806, di cui 576 uomini e 230 donne. Le società erano rispettivamente 46 e 24; le categoria più affollate sono state la M50 con 93 atleti e la F45 con 51 atlete. Una bella giornata ha permesso il regolare svolgimento di tutta la manifestazione. Sono già diversi anni che il clima è avaro nel dare quelle atmosfere che si dovrebbero trovare nel periodo invernale.


I prati del Campus Universitario in località Folcara, anche in assenza di pioggia e di fango, hanno avuto comunque un percorso per niente facile, complici i due fossati da scendere e risalire velocemente.

GLI ASSISTENTI – Ben 50 studenti sono stati coinvolti in tutte le fasi della manifestazione per far sì che tutto filasse liscio. Dislocati nel punto di ricevimento, lungo il percorso di gara ed inoltre adibiti al trasporto degli atleti, tecnici e dirigenti delle società; dalla stazione dei treni e i capolinea dei Cotral, fino al campo gara.

TRICOLORI AL NORD E SUD – Dominano le regioni della Lombardia prima con le donne e seconda con gli uomini dove vede primeggiare la Puglia. Nella classifica nazionale maschile, c’è stata la vittoria per soli cinque punti della “Dynamyk Fitness di Palo del Colle” di Bari, sulla fortissima “Atletica Paratico” di Brescia che, dominava i campionati da ben 9 anni, è comunque prima con le donne!

I MASTER LAZIALI – Otto le partenze che hanno visto dalle 9,30 fino alle 13,10, oltre 800 atleti competere sulle distanze dai 3 fino ai 6 chilometri. Le società laziali presenti erano 33, provenienti dalla capitale e dalle province: 5 di Frosinone; 2 di Latina; 24 di Roma; 2 di Viterbo.

UOMINI: È proprio una società eccellente del frusinate a piazzarsi al 9° posto, la Polisportiva Ciociara Antonio Fava, presente con i suoi 34 atleti. Nelle prime venti: 14^ Atletica La Sbarra, 15^ Atl. Colleferro Segni, 17^ Tirreno Atl. Civitavecchia, 18^ Romatletica Footworks, 19^ Lazio Runners Team.

DONNE: Ottimo il risultato al femminile, è 5^ la squadra della Giovanni Scavo 2000 Atletica, con le sue 10 atlete. Sempre ben posizionate nelle prime venti, le società: 7^ Lazio Runners Team, 8^ Liberatletica, 9^ Romatletica Footworks, 13^ l’Atletica La Sbarra, 16^ Pol.

Ciociara A.Fava, 17^ Cus Cassino.

A LIVELLO INDIVIDUALE – In campo individuale i seguenti atleti si sono piazzati nelle prime cinque posizioni di ogni categoria (o comunque il miglior piazzato utile).

UOMINI

(6 km M35) - 2° Umberto Persi (Atl. Monterotondo/18:51), 3° Francesco Mallozzi (Pol.Ciociara A.Fava/19:14), 5° Silvio Lepore (Pol.Ciociara A.Fava/19:35)

(6 km M40) – 6° Gianluca Fanelli (AT Running/19:29)

(6 km M45) – 28° Antonio Labate (Circolo Canottieri Aniene/21:48)

(6 km M50) – 13° Fabio Solito (O.S.O. Old Stars Ostia/20:32)

(6 km M55) – 12° Gianni Mattacola (Pol.Ciociara A.Fava/21:47)

(4 km M60) – 3° Giuseppe D’Antone (Atl. La Sbarra/14:06), 5° Claudio Faraoni (Atl. Di marco Sport/14:19)

(4 km M65) – 2° Walter Michesi (Tirreno Atletica Civitavecchia/15:30)

(4 km M70 e oltre) – 11° Mario Venturino (Cus Cassino/17:49)

DONNE

(4 km F35) – 9^ Federica Gallo (Atletica La Sbarra/16:26)

(4 km F40) – 4^ Elisa Palamara (ACSI Campidoglio Palatino/14:56)

(4 km F45) – 4^ Antonella Faiola (Romatletica Footworks/15:00)

(4 km F50) – 4^ Catia Addonisio (Intesatletica/15:02)

(4 km F55) – 3^ Laura Antico (G.S. Bancari Romani/16:18)

(3 km F60) – 3^ Anna Patelli (Lazio Runners Team/12:30)

(3 km F65) – 2^ Paola D’Orazio (Romatletica Footworks/13:05)

(3 km F70 e oltre) – 7^ Mary Cumming (Giovanni Scavo 2000 Atl./21:35)

PROSSIMI APPUNTAMENTI – Nella primavera del 2021, si svolgeranno a Cassino i campionati universitari, che, ospiteranno 70 atenei italiani. Orgoglioso il rettore Giovanni Betta: “È una bella occasione di sport. È un modo in cui il territorio si propone a livello nazionale e riesce a fare sistema, coinvolgendo i giovani in questi momenti importanti!”. Mentre tra un mese il 14 e 15 marzo a Campi Bisenzio in provincia di Firenze, ci sarà la festa del cross, ovvero i campionati italiani assoluti.

File allegati:
- I RISULTATI



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate