Mediterranei, Fabbri (guarda il video) vince, Ferrante e Picchiottino sono di bronzo

10 Giugno 2018

Nella rassegna Under 23 di Jesolo per l'ostacolista anche il personale vicino al record toscano. La Cuneo è sesta e Mannucci ottavo

Era stato il primo oro azzurro dell’edizione 2018 dei Campionati del Mediterraneo Under 23. Lo ha conquistato il toscano Leonardo Fabbri, che si aggiudica la sfida tutta italiana con il reatino Sebastiano Bianchetti, alla fine argento a 9 centimetri dal vincitore. Fabbri, 21 anni, fiorentino, tesserato per l’Aeronautica e per l’Atletica Firenze Marathon, parte con un 18.75 che lo proietta subito davanti a tutti. Poi, al terzo lancio, il 19.40 che gli permette di ipotecare l’oro. Bianchetti cresce (19.31 alla quinta prova), ma non a sufficienza per sopravanzare Fabbri. L’uno-due azzurro è comunque entusiasmante. Terzo, con 18.90, il greco Anastasios Latifllari. 

Qui il video del lancio vincente di Fabbri: https://www.facebook.com/fidal.it/videos/1954820251209520/

Nella prima giornata terzo posto per Gianluca Picchiottino, il livornese portacolori delle Fiamme Gialle e della Libertas Runners Livorno. Vinbce Stefano Chiesa, 22enne cinquantista piemontese della Cento Torri Pavia, allievo di Pietro Pastorini, che nel finale ha la meglio sullo spagnolo Bermudez. Chiesa chiude in 41’09”10, secondo tempo della carriera, staccando Bermudez di 5 secondi (41’14”24). Bronzo per Picchiottino, che arriva al traguardo in 42’16”60.

Nella seconda giornata medaglia di bronzo e nuovo primato personale per Francesco Ferrante, fiorentino tesserato e cresciuto nell’Atletica Firenze Marathon. E terzo sui 110 ostacoli in 14”02 e si porta a soli 4 centesimi dal 13”98 del record toscano di categoria di Luca Giovannelli datato 1997 dopo che quest’inverno aveva tolto allo stesso Giovannelli il record indoor dei 60 ostacoli.  

Sesto posto nel salto triplo per Benedetta Cuneo l’aretina portacolori delle Fiamme Gialle e dell’Atletica Firenze Marathon che chiude con 12,53.

Nel disco oro per Cipro con Giorgos Koniarakis che lancia a 58.56. Giulio Anesa è sesto con 55.16, mentre il portacolori dell’Atletica Livorno Alessio Mannucci chiude ottavo con 52.56.    

Qui tutti i risultati: http://www.fidal.it/risultati/2018/COD6630/RESULTSBYEVENT1.htm


Leonardo Fabbri in azione nella foto tratta da Fidal.it


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate