Orecchiella Garfagnana protagonista nella doppia sfida dei Tricolori di corsa in montagna

05 Giugno 2018

La sorpresa è stata la non ancora ventenne Cecilia Basso, convocata per i Mondiali in Polonia

Il GS Orecchiella Garfagnana si è confermata ad alti livelli nel panorama nazionale della Corsa in Montagna. Si sono disputati, a distanza di una settimana l’una dall’altra, due importanti tappe tricolori: il Campionato Italiano di lunghe distanze e il Campionato Italiano a staffetta di Corsa in Montagna.
A Paratico in provincia di Brescia, con partenza dal lungo lago d’Iseo e arrivo alla sommità, nell’ambito del Bronzone Trail, il 20 maggio sono stati  assegnati i titoli italiani di corsa in montagna “long distance”, anche per le categorie promesse e master, oltre agli scudetti per club.

A livello assoluto sono stati confermati i pronostici, con Alessandro Rambaldini (Atl.


Valli Bergamasche Leffe) e Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) campioni italiani assoluti di corsa in montagna lunghe distanze.

Ma la vera piacevole sorpresa della rassegna iridata è stata la giovane portacolori del GS Orecchiella Garfagnana, Cecilia Basso, 20 anni non ancora compiuti (li farà il 29 luglio), protagonista di una prova superlativa: si è classificata in seconda posizione assoluta e prima della propria categoria, laureandosi pertanto campionessa Italiana di Corsa in Montagna categoria Promesse, riportando così in Garfagnana un titolo tricolore individuale, a quattro anni (2014) dalla conquista di quello a squadre “cadetti” (Manuel Franchi, Melaku Lucchesi, Girma Castelli e Cristian Biagioni) a Civezzano (Trento).


Il risultato è valso a Cecilia Basso la convocazione, da parte della Fidal su indicazione del responsabile tecnico della corsa in montagna Paolo Germanetto, a fare parte della Nazionale che difenderà i colori dell’Italia nei Campionati mondiali della specialità che si disputeranno in Polonia a Karpacz domenica 24 giugno.


Straordinario risultato anche a livello di squadra, con la conquista dell’argento tricolore, alle spalle dell’ Atletica Paratico  grazie ai risultati di Annalaura Mugno, Cecilia Basso, Jessica Perna, Alice Vecci, Andrea Salas Palma e Roberta Pieroni.

Completa la grande giornata il 3° posto assoluto di Jean Baptiste Simukeka, che trascina la squadra maschile al quarto posto assoluto nella classifica di società, tra le 38 in gara.

Sono seguite, nella settimana successiva, le sfide per il tricolore nei Campionati Italiani di corsa in montagna a staffetta, sabato 26 e domenica 27 maggio ad Arco di Trento, nella Castle Mountain Running - Memorial Franco Travaglia. Al via  600 atleti, sullo stesso percorso di gara che nel 2016 aveva ospitato i Campionati  Europei di corsa in montagna,  con l’ascesa alla sommità del Castello di Arco che domina il Garda Trentino.

Ottimi risultati per le staffette del GS Orecchiella Garfagnana, ai nastri di partenza con ben 2 compagini: la coppia formata da Annalaura Mugno e Cecilia Basso, neo campionessa italiana di corsa in montagna lunghe distanze categoria promesse, ha chiuso al sesto posto assoluto in 52:24; bene nella classifica master anche la staffetta composta da Jessica Perna e Gianna Secci con il 7° posto.


Il titolo tricolore di Corsa in Montagna a staffetta è andato agli uomini della Corrintime (Bernard Dematteis, Henry Aymonod e Martin Dematteis )  e Samantha Galassi ed Alice Gaggi al femminile (Recastello Radici Group).


Prossimi appuntamenti, a Saluzzo (CN) e Tavagnasco (TO) per le due prove di campionato italiano, rispettivamente di salite e discesa la prima  e sola salita la seconda.




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate