A Cagliari I Campionati Europei ETDSF



dal 17 al 24 giugno I Campionati Europei per Trapiantati e Dializzati - Cagliari 2018 -

(Guido Lai) - Cagliari, fresca di nomina come Città Europea dello Sport,  è la prima città italiana ad ospitare gli atleti ed accompagnatori che dal 17 al 24 giugno  parteciperanno ai giochi della X Edizione dei Campionati Sportivi Europei per Trapiantati e Dializzati – Cagliari 2018 (ETDSF – European Transplant and Dialysis Sport Federation)”. L’evento europeo  vedrà coinvolte, oltre che alla città di Cagliari, anche le città di  Quartu S.Elena, Maracalagonis, Monserrato e  Quartucciu  sedi di diverse discipline che sono indicate nel programma generale che alleghiamo.  La manifestazione coinvolgerà oltre 500 atleti suddivisi in 13 discipline sportive  che comprendono circa 40 specialità che si contenderanno a suon di sudore le 846 medaglie a disposizione. Questa X° edizione vedrà l’ingresso e l'incremento di due nuove nazioni: La Russia che si presenta con due atleti ed il Kazhakistan con sei. Queste due nazioni  porteranno a 25 il numero complessivo delle "countries" iscritte a partecipare a questo evento cagliaritano. Piatto forte della manifestazione sarà l’Atletica Leggera che dal 22 al 24 giugno vedrà coinvolti molti  atleti che si sfideranno nell’impianto comunale Santoru di Cagliari. Il loro impegno e la loro presenza si concretizza nel messaggio sociale che questi atleti voglio lanciare ed interpretare ovvero che  “lo sport agonistico deve diventare lo strumento migliore per testimoniare l’efficacia del trapianto e per promuovere la cultura della donazione”. Nella conferenza stampa di presentazione dell'evento che si è svolta lunedì 11 giugno nella sala del Consiglio Comunale a Cagliari alla presenza dell'Assessore allo Sport Yuri Marcialis, di Giuseppe Canu (Presidente del Comitato Locale ETDSC, Gianfranco Fara Presidente CONI e Antonello Pani Responsabile Staff Medico dei Campionati, sono stati indicati dagli operatori nel settore dei Trapianti/Dialisi alcuni aspetti e concetti molto importanti.  Nel 2018 abbiamo registrato un calo delle opposizioni – dice Francesca Zorcolo del Centro Regionale Trapianti – siamo passati dal 27 per cento del 2017 al 15 per cento e stimiamo che i donatori effettivi quest’anno saliranno a quota 50, il che significa una decina in più rispetto allo scorso anno”. L’Organizzazione dell’evento è stata affidata all’Associazione Forum Sport Italia, Società Cagliaritana che nasce nel giugno del 1996  e raccoglie Associazioni di Nefropatici, Trapiantati d'Organo e di Volontariato che, con individualità diverse, si prefiggono di affrontare insieme i problemi sociali e sanitari relativi ai pazienti nefropatici, dializzati, in attesa di trapianto e trapiantati d'organo rappresentandoli presso l’opinione pubblica e gli organismi istituzionali. “E’ un notevole impegno  organizzativo – dichiara Giuseppe Canu "Chairman" dell’Associazione e responsabile dell'organizzazione di questi  Campionati Europei -   ma siamo riusciti a coinvolgere tante persone con il solo scopo di rinnovare la  fiducia  e far riprendere, anche con l’aiuto delle famiglia, una vita normale”. come dire "Never Give up". Coinvolte in questo percorso sociale anche le istituzioni regionali in particolare - "E' con grande soddisfazione che la Regione Sarda e l’ATS sostengono le  iniziative per favorire sempre più le attività di donazione con campagne ed eventi ad hoc – conferma Luigi Minerba Direttore ATS ASSL di Cagliari – quest’anno in occasione della giornata nazionale del donatore l’ATS ha lanciato la campagna social: #sonoundonatore: cultura informazione sono fondamentali per incrementare il numero dei donatori anche se la Sardegna si colloca ai primi posti in Italia”. Guardando la lista dei partecipanti registriamo che l’atleta più giovane iscritta è una bambina di 10 anni Polacca, trapiantata di fegato mentre il più “oldest” è John Mcaleer, Irlandese anni 80. Tra i veterani spiccano anche due Italiani: Enrico dell’Acqua comasco di 76 anni ed il tennista sardo Nino Satta, cagliaritano 74enne. Tra le donne Anna Bergant Povse guida le “diversamente giovani” con i suoi 72 anni. L’atleta di spicco della Nazionale Italiana è il ciclista Walter Uccheddu, Campione del mondo trapiantati a Malaga 2017 che leggerà anche la formula del giuramento degli atleti partecipanti durante la "Opening Ceremony". Walter Uccheddu conosciuto a livello nazionale anche come la Freccia di Gonnos (Gonnosfanadiga) detiene il record del Mondo dell’ora su pista fra i dializzati (maggio 2015) e fra i trapiantati (Velodromo di Montichiari marzo 2017). Altro nome di prestigio è Giovanni Fadda vice campione mondiale di mini maratona titolo ottenuto ai campionati di Malaga 2017. Intanto nella mattinata del giorno 18 è prevista una Mini Maratona a Monserrato su un circuito Cittadino. Appuntamento quindi alle 16.30 allo Stadio Comunale di Atletica Leggera a Cagliari con la  Cerimonia di Apertura dei Campionati Europei  dove gli oltre 500 atleti ed accompagnatori sfileranno alla presenza delle autorità Regionali, Comunali ed Europee accompagnati dalla Banda musicale "San Giuseppe" di Cagliari diretta dal Maestro Elia Demuro. Si allega la locandina dell'evento Europeo con le discipline sportive e le località di svolgimento




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate