Tricolori Junior Promesse con ambizioni importanti

16 Settembre 2020

Undici individualisti valdostani, pronti per i campionati Juniores e Promesse su pista, con l'ambizione di fare bene

 

Assoluti di Padova a fine agosto, la scorsa settimana gli Allievi a Rieti e ora, dal 18 al 20 settembre, Grosseto ospita i Campionati Italiani individuali su pista riservati alle categorie Juniores (Under 20) e Promesse (under 23). 1500 iscritti e 200 presenze gara, con 68 titoli in palio, da venerdì 18 a domenica 20 settembre. Sono 17 le maglie di campione d’Italia per ogni categoria, sia al femminile che al maschile. In questo periodo di estremamente complicato a livello organizzativo, sono escluse le prove di endurance che si terranno, per tutte le categorie, dagli Allievi a salire, il 17 e 18 ottobre a Modena.

Undici individualisti valdostani, distribuiti tra 6 tesserati per l’Atletica Calvesi e 5 in forza alla Cogne. Alcuni infortuni e altri impegni riducono il contingente regionale, ma coloro che hanno possibilità di fare bene, come piazzamento, non hanno mancato all’appuntamento.

Rimette in palio il titolo conquistato lo scorso anno, a Rieti, nel mese di giugno, la 400ista di Charvensod Eleonora Foudraz. L’allieva della Calvesi, classe 2001, seguita da Patrick Ottoz, lo scorso anno si impose in 54”59. In questo complicato 2020, l’azzurra in divisa rosso Calvesi ha all’attivo quale primato stagionale il tempo di 55”89 ottenuto al Milano il 25 luglio; meglio di lei solo Laura Rami che, a fine agosto, ha corso in 55”29. 29 sono le iscritte nella gara dei 400metri che prevede il primo impegno nella prima giornata, venerdì 18 settembre, alle 16,25 con le batterie di qualificazione. La finale è invece in programma il giorno seguente, sabato, alle 17,25. Sempre nei 400mt juniores donne è iscritta la compagna di allenamento di Eleonora, Sofia Sergi, anche lei classe 2001. L’atleta di Saint-Christophe è iscritta con il 16esimo tempo: 58”38. Impegnativo trovare uno degli otto posti per la finale, ma prima di questo possibile impegno Sofia è attesa per la sua seconda fatica, le batterie dei 200 metri dove sabato alle 13,40 sarà sui blocchi grazie al 25”68 di accredito, 24esimo tempo di iscrizione tra le 31 atlete.

Lo scorso anno, già Junior, concluse i nazionali in 14esima sui 400 con 58”84 e 17esima con 25”62 sui 200 metri.

Nella giornata di apertura della 63esima edizione dei tricolori Juniores e 33esima per la categoria Promesse, altri quattro valdostani saranno in gara, tre in forza all’Atletica Cogne una che difende i colori della Calvesi. Alle ore 13, in pedana del concorso del lancio del martello sarà protagonista la Junior Giulia Aresca, classe 2002, al primo anno nella categoria, aostana, tesserata per la Cogne e allenata da Mauro Serradura. Con 42m96, con l’attrezzo da 4kg, ottenuto a fine luglio ad Aosta, parte dalla 12esima misura tra le 19 iscritte che, se confermata, le garantirebbe l’accesso alla finale prevista per le 9,30 di sabato 19 settembre. Nel 2019 Giulia, Allieva (kg3) si qualificò per la finale dove si piazzò 11esima con 48m04. Gara secca, stante le 15 atlete iscritte, quella del lancio del martello della categoria Promesse femminile dove è attesa, con la misura di accredito di 42m77, ottenuta nel 2019, mentre in questo 2020 ha all’attivo 41m33, Denisa Taut, 21enne aostana della Cogne, anche lei seguita da Mauro Serradura. Per lei obiettivo è migliorare il 17esimo posto degli italiani 2019 dove concluse con 36m95. Impegnativa prova per Elia Franciscono, Junior classe 2002, che venerdì alle 16,05 andrà sui blocchi di partenza per le qualificazioni dei 400 metri. 49”64 il tempo di accredito del velocista della Cogne seguito da Adriano Sposato, 12esimo tempo tra i 35 presenti ai nazionali. Per l’aostano, obiettivo è migliorare il personale e, magari, centrare la finale in programma sabato alle 17,20. Nei nazionali Allievi del 2019, Elia esordì concludendo al 33esimo posto con 52”07.

Altra al primo anno tra le Juniores, la mezzofondista veloce Sveva Nobili, classe 2002, Calvesi, seguita da Marco Bisazza. La 18enne di Verrayes, con 2’18”73 ottenuto a inizio mese a Donnas, sarà in gara nella prova più lunga di corsa di questi tricolori di Grosseto, gli 800 metri. Tra le 39 iscritte, è iscritta con il 19esimo tempo e sarà in pista venerdì alle 19,35, mentre la finale è in programma alle 18,25 di sabato.

Nel 2019, da Allieva, corse la distanza a nazionali di Agropoli, in 2’22”74, tempo che le consegnò il 31esimo piazzamento finale.

La seconda giornata dei nazionali, prende avvio alle 9,30 che, oltre alla finale del martello junior femminile, prevede per la stessa categoria, la qualificazione del concorso del salto con l’asta dove è iscritta, tesserata per la Calvesi, Valentina Tesio. Impegnativa prova per l’atleta seguita da Fulvio Assanti che nella stagione all’aperto ha all’attivo la misura di 3m10, mentre ad inizio anno aveva valicato 3m25. Sulle 31 iscritte, la 19enne di Charvensod parte dalle 18esima posizione e cercherà di migliorarsi provando a raggiungere la finale a 12 in programma domenica a partire dalle ore 11. Lo scorso anno, al primo anno nella categoria, concluse i nazionali con 3m00 in 17esima posizione.

Tra gli atleti in grado di puntare, senza mezzi termini, ai piazzamenti più importanti, la Valle d’Aosta schiera Seyni Faye, 20enne aostano della Cogne che si è recentemente migliorato negli assoluti di fine agosto di Padova dove per 9 centesimi ha sfiorato la finale, piazzandosi al nono posto. A Grosseto, nei tricolori Promesse, con il crono di 14”61, l’allievo di Adriano Sposato, partirà dall’ottava posizione sui 18 iscritti. Batterie e finali sono in programma sabato; alle 12,10 il primo impegno e alle 17,50 la finale. Lo scorso anno, nella finale Juniores dei nazionali, si piazzò al quarto posto.

I 400hs Promesse uomini, le cui batterie sono previste per sabato alle 15,30 tra i 21 iscritti, presentano ben tre atleti valdostani; tutti in grado di fare bene. Jean-Marie Robbin, classe 1998 di Valpelline, con 52”74 ha il sesto tempo e il compagno di allenamento, classe 1999 di Sarre, Joao Carlos Pina Barros in virtù del crono di 52”53 si presenta con il quarto tempo. Entrambi sono tesserati per la Calvesi e sono seguiti da Eddy Ottoz. A completare il terzetto rossonero, con il 12esimo tempo con 55”46 sarà della gara il 21enne di Saint-Marcel, della Cogne e seguito da Adriano Sposato, Emiliano Vuillermoz. Obiettivo superare lo scoglio della batteria e giocarsi tutto in finale, in programma domenica mattina alle 10,50. Nel nazionali dello scorso anno, Jean-Marie Robbin conquistò la medaglia di bronzo con 52”33 e Joao Carlos Pina Barros terminò quarto con 52”79.
Valdostane, ma in prestito alla Firenze Marathon, Florencia Mazzarello nel disco Promesse sarà in gara domenica alle 13,40 e con 43m63 si presenta con la quarta prestazione; Corinne Challancin, anche lei proveniente dal Pont Donnas e ora trasferitasi nel quotato club fiorentino, è tra le protagoniste del concorso del salto triplo dove è la seconda tra le iscritte e andrà in pedana sabato a partire dalle 17,40.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate